fbpx
Il rifugio antiaereo Quintino Sella alla Spezia - Sotto le bombe
Erika

Erika Giorgetti

Sono una giovane imprenditrice che collabora nell’impresa di famiglia Italia Per Voi. Mi occupo della comunicazione social e web dell’azienda, gestisco le nostre pagine social e seguo i profili di alcuni clienti oltre alla redazione degli articoli del nostro magazine.

7 Giu, 2024

L’Inaugurazione del Rifugio Antiaereo Quintino Sella alla Spezia

 

ORARI VISITE (aggiornati a giugno 2024):

L’Amministrazione Comunale ha predisposto di ampliare gli orari per il Rifugio Antiaereo Quintino Sella, importante luogo di cultura e memoria nel cuore del centro storico a partire dal 7 giugno.

I nuovi orari saranno: il venerdì dalle ore 17.00 alle ore 19.00; il sabato dalle ore 10.30 alle ore 12.30 e dalle ore 17.00 alle ore 19.00; la domenica dalle ore 10.30 alle ore 12.30.

Negli orari di apertura si consiglia la prenotazione.

A richiesta per gruppi di visitatori e studenti è possibile prenotare una visita fuori dagli orari canonici di apertura al pubblico all’Help Desk Museums in via del Prione 234, telefono 0187.727220.

https://www.visitspezia.it/it/la-nostra-storia/la-spezia-forte.html

 

Venerdì 2 Giugno 2023, in occasione della Festa Nazionale della Repubblica, è stato inaugurato il Rifugio Antiaereo Quintino Sella alla Spezia dal Sindaco della Spezia Pierluigi Peracchini alla presenza delle massime autorità, la Regione Liguria e da moltissimi cittadini che hanno potuto ammirare la struttura totalmente restaurata, che si inserisce all’interno del progetto “La Spezia Forte”, attraverso il quale sono stati già precedentemente riqualificati il Parco delle Mura, il Parco della Rimembranza e la Batteria Valdilocchi.

Oltre 1000 persone hanno visitato l’ex ricovero “Quintino Sella-Manzoni-Sant’Agostino”. Nel corso della visita è stato possibile assistere, attraverso un’installazione multimediale dal titolo Sotto le bombe – La Spezia 18 aprile 1943, al ricordo del tragico bombardamento che ha segnato la nostra città e dei fatti terribili della Seconda Guerra Mondiale.

La galleria sarà aperta al pubblico gratuitamente dal 2 all’11 giugno, dalle ore 11 alle ore 19 (ultimo ingresso ore 18), con visione dell’installazione multimediale Sotto le bombe – La Spezia 18 aprile 1943.

Nelle prossime settimane invece sarà possibile assistere ad un percorso multimediale più ampio, durante il quale si potrà conoscere la storia della Città della Spezia dal Trecento al Novecento, attraverso la voce narrante di personaggi e le immagini di luoghi iconici del nostro territorio.

Un racconto avvincente sulla storia della Spezia, che passa da Simon Boccanegra al corsaro Gattilusio, da una monaca del perduto monastero delle Clarisse, da Domenico Chiodo all’affascinante Contessa di Castiglione, fino ad oggetti simbolo della città. Ricordi, testimonianze e memoria rievocano un passato del quale, spesso, non sono rimaste che poche tracce.

Il Sindaco della Spezia Pierluigi Peracchini dichiara: “L’evento di inaugurazione è stato molto partecipato da cittadini e turisti, che hanno potuto ammirare uno dei luoghi più simbolici della nostra città per la prima volta completamente restaurato. Sono contento che le persone abbiamo potuto vedere un luogo rimasto nell’ombra per molti anni a cui abbiamo ridato vita e assistito alla rievocazione del bombardamento del 18 aprile 1943. Un’installazione che ho fortemente voluto per mandare un messaggio di pace e rammentare a tutte le generazioni che la guerra è solo portatrice di sofferenza. Nei prossimi mesi saranno pronte anche le altre installazioni che raccontano la storia della nostra città. Il Rifugio Antiaereo Quintino Sella è un importante passo avanti nel progetto Spezia Forte e uno straordinario risultato che abbiamo grazie al lavoro degli uffici comunali e degli operai che hanno lavorato a ritmi sostenuti per poterla inaugurare il 2 giugno. Ringrazio la Regione Liguria che ha finanziato il progetto, l’azienda di comunicazione Acmè 04, che ha realizzato i prodotti multimediali insieme al settore cultura, l’Associazione 92esima Divisione Buffalo, per aver portato i mezzi storici in via Prione e tutta l’organizzazione che continuerà a permettere le visite nelle prossime settimane”.

Il rifugio antiaereo Quintino Sella alla Spezia - Inaugurazione taglio del nastro

Per quale scopo veniva utilizzato il Rifugio Antiaereo Quintino Sella ?

La galleria, inizialmente doveva servire per la realizzazione di un ascensore per raggiungere le soprastanti vie XX Settembre e XXVII Marzo. Nel 1942, interrotti i lavori di costruzione dell’ascensore l’Amministrazione, appaltò alla ditta S.A.C.A.S. (Società Anonima Costruzioni Applicazioni Speciali) di Milano, sotto la direzione del Commissariato Ministeriale per la costruzione dei ricoveri antiaerei: nonostante i lavori non fossero terminati, il ricovero fu quotidianamente fruito dalla popolazione che ne fece largo uso durante le ormai sempre più frequenti incursioni aeree.

La galleria, il cui “camerone” misura 210 metri di lunghezza e 6 di larghezza, ed aveva 120 metri circa di cunicoli di accesso, era in grado di accogliere 6.500 persone, nel rispetto delle prescrizioni vigenti per i ricoveri su metro-cubo/aria per persona.

Il progetto di recupero

Il progetto di recupero, finanziato dalla Regione Liguria, nell’ambito del Fondo Strategico Regionale, è stato appaltato alla azienda Lacogeit nell’ottobre 2021. L’importo totale dell’intervento comprensivo di lavori, spese tecniche ed oneri ammonta a totali 900 mila euro.

I lavori hanno consentito di eliminare le copiose percolazioni d’acqua che erano all’interno della struttura grazie alla realizzazione di un sistema di centinature che raccolgono l’acqua e la convogliano nella preesistente canalizzazione centrale.

Il rifugio antiaereo Quintino Sella alla Spezia - Il progetto di recupero della galleria

Un luogo che diventerà il simbolo della popolazione spezzina che rimanderà al ricordo del passato e della storia. Un monumento a tutte le famiglie spezzine che ricordano quel giorno del 18 Aprile 1943. La Spezia è stata fra le città più bombardate d’Europa.
Questo rifugio ha contribuito a salvare la cittadinanza, ma anche a costruire legami di solidarietà e fratellanza fra persone diverse fra di loro.

Questo rifugio è una vera e propria testimonianza del nostro passato. Ringraziamo l’Amministrazione Comunale per aver contribuito all’inaugurazione di questo rifugio storico realizzando al suo interno un percorso emozionale che ripercorre la nostra storia.

Un altro gioiello che si aggiunge agli altri forti spezzini che possono essere finalmente vissuti da tutti noi e dai tanti turisti che vengono in visita nella nostra Città.

Fonti e testi: Ufficio Stampa Comune della Spezia

Il rifugio antiaereo Quintino Sella alla Spezia - Inaugurazione
Il rifugio antiaereo Quintino Sella alla Spezia - Installazioni multimediali
Il rifugio antiaereo Quintino Sella alla Spezia - Installazioni multimediali
Il rifugio antiaereo Quintino Sella alla Spezia - Installazioni multimediali pannelli
il-rifugio-antiaereo-quintino-sella-alla-spezia-ozmo
il-rifugio-antiaereo-quintino-sella-alla-spezia-ozmo-dettaglio

Condividilo con i tuoi amici!

Potrebbero interessarti anche

Il pesce nel Levante Ligure

Il pesce nel Levante Ligure

La Liguria di Levante e i Liguri, in generale, sono noti per lo sviluppo di una cultura del saper mangiare bene, e sano, tra le più riuscite del nostro Paese. Ed anche tra le più antiche. Lo status ligure si deve al fatto che la natura, per quanto sia avara – visti gli impervi scalini tra gli orti e certi anfratti ventosi – abbia riconosciuto all’uomo, qui, la possibilità di ammansirla, grazie a un lavoro di coltivazione, raccolta e urbanistica unici e, forse, ormai rari.

leggi tutto
Mare&Mosto: Le Vigne Sospese

Mare&Mosto: Le Vigne Sospese

Domenica 19 Maggio Italia Per Voi ha preso parte a “Mare&Mosto – Le Vigne Sospese” , tenutosi nella splendida cornice di Sestri Levante (GE), presso l’ex Convento dell’Annunziata, un convento storico affacciato sulla suggestiva Baia del Silenzio. L’evento nasce dalla collaborazione tra Ais Liguria, il Comune di Sestri Levante e Regione Liguria ed è giunto quest’anno alla sua nona edizione.

leggi tutto
Il pesce nel Levante Ligure

Il pesce nel Levante Ligure

La Liguria di Levante e i Liguri, in generale, sono noti per lo sviluppo di una cultura del saper mangiare bene, e sano, tra le più riuscite del nostro Paese. Ed anche tra le più antiche. Lo status ligure si deve al fatto che la natura, per quanto sia avara – visti gli impervi scalini tra gli orti e certi anfratti ventosi – abbia riconosciuto all’uomo, qui, la possibilità di ammansirla, grazie a un lavoro di coltivazione, raccolta e urbanistica unici e, forse, ormai rari.

leggi tutto
Mare&Mosto: Le Vigne Sospese

Mare&Mosto: Le Vigne Sospese

Domenica 19 Maggio Italia Per Voi ha preso parte a “Mare&Mosto – Le Vigne Sospese” , tenutosi nella splendida cornice di Sestri Levante (GE), presso l’ex Convento dell’Annunziata, un convento storico affacciato sulla suggestiva Baia del Silenzio. L’evento nasce dalla collaborazione tra Ais Liguria, il Comune di Sestri Levante e Regione Liguria ed è giunto quest’anno alla sua nona edizione.

leggi tutto
Il pesce nel Levante Ligure

Il pesce nel Levante Ligure

La Liguria di Levante e i Liguri, in generale, sono noti per lo sviluppo di una cultura del saper mangiare bene, e sano, tra le più riuscite del nostro Paese. Ed anche tra le più antiche. Lo status ligure si deve al fatto che la natura, per quanto sia avara – visti gli impervi scalini tra gli orti e certi anfratti ventosi – abbia riconosciuto all’uomo, qui, la possibilità di ammansirla, grazie a un lavoro di coltivazione, raccolta e urbanistica unici e, forse, ormai rari.

leggi tutto

Cogli l’occasione di restare aggiornato
sulle nostre news!​

Iscriviti gratuitamente alla nostra newsletter! Esclusivamente per te, la rivista digitale, gli articoli aggiornati, i nostri migliori consigli e tante anticipazioni.