fbpx
è nata lunigiana gourmet

30 Mag, 2024

Mirco Manuguerra

30 Mag, 2024

È nata « LUNIGIANA GOURMET »

 

Se c’è davvero una terra baciata da Dio, ci sono ampie ragioni perché questa sia la Lunigiana.

In un territorio ristretto a due sole provincie amministrative, quelle della Spezia e di Massa Carrara, si vantano ben due Parchi Nazionali (“Appennino Tosco-Emiliano” e “Cinque Terre”), due Parchi Regionali (“Alpi Apuane” e “Portovenere – Arcipelago del Golfo della Spezia”), una Riserva Marina (ampia porzione di mare aperto prospiciente Portovenere, l’Arcipelago e le Cinque Terre) e il Parco Fluviale della Magra e della Vara. Una cosa così, signori e signore, è davvero più unica che rara.

Non a caso la Lunigiana, con la sua Storia profondissima, la quale affonda le radici addirittura nel Paleolitico Superiore con la frequentazione documentata del Neanderthal nella Tecchia di Equi Terme, l’abbiamo definita in molti modi: dalla “Terra dei Cento Castelli” fino alla Regione a cui nulla manca.

Parliamo di un comprensorio talmente vario da vedere distinti ben cinque distretti: le Cinque Terre, la Val di Vara, il Golfo dei Poeti, la Val di Magra e l’Apuania. Qui non si vanta soltanto l’orma saldissima di Dante: qui si celebrano le vite del Petrarca e del Boccaccio, di Michelangelo e del Canova, del D’Annunzio e di Montale.

Ebbene, in una terra di simile ricchezza poteva forse mancare la buona cucina? No di certo: e infatti pure la “Terra della Luna” vanta la propria parte di preziose originalità enogastronomiche.

è nata lunigiana gourmet, panigacci

 

Lunigiana Gourmet: la guida gratuita del vero Buongustaio

 

Inutile sottolineare quanto oggi la Cucina in Italia, capitale mondiale del settore, sia divenuta un interesse di rilievo per tutti i palinsesti televisivi. Non a caso esistono fior di Accademie poste a presidio di ogni angolo di territorio nazionale per la salvaguardia delle innumerevoli nostre tipicità. In Lunigiana, poi, vantiamo pure il Premio Bancarella Cucina, fortunata variante dello storico premio letterario pontremolese.

Tuttavia, in un contesto di tale intensità mancava ancora un qualcosa di molto importante: mancava il tocco felice di una guida gratuita. È nata così, dalla fruttuosa collaborazione tra ITALIA PER VOI, leader in Lunigiana nel segmento specialistico della free press, e il Centro Lunigianese di Studi Danteschi, l’ultimo prodotto della serie Lunigiana Cultura: dopo le esperienze pilota di tre guide fortunatissime, “Lunigiana Dantesca” (2021), “Lunigiana Monumentale” (2022) e “Lunigiana Storica” (2023) ecco, dunque, “Lunigiana Gourmet”, la guida del vero Buongustaio.

è nata lunigiana gourmet, torta d'erbi

 

Lunigiana Gourmet: la guida

 

Si tratta di un libretto elegante, ricchissimo di informazioni e di immagini da far venire subito l’acquolina in bocca. Lunigiana Gourmet vuole essere un valido strumento non solo per orientarsi nel variegato panorama di una regione tutta da scoprire, ma anche per distinguere le vere eccellenze presenti sul territorio, non a caso contrassegnate in loco da un’originale, inconfondibile vetrofania.

La guida è sia in formato web, sia in formato cartaceo. Quest’ultima è distribuita in migliaia di copie certificate in molti punti strategici di tutto il comprensorio lunigianese: dallo Scalo Crocieristico della Spezia, ai numerosi punti di imbarco dei vaporetti, dai diversi Musei ai Punti di Informazione Turistica.

Ma vediamo un poco cosa c’è di buono in Lunigiana! Diciamo subito che con i menù ovunque sospesi tra le specialità di Terra e quelle di Mare, c’è davvero l’imbarazzo della scelta!

è nata lunigiana gourmet vetrofania

 

Lunigiana Gourmet: le preziose originalità enogastronomiche

 

Partiamo con i vini. Le DOC Colli di Luni, Colli del Candia, Cinque Terre e Colline di Levanto, nonché gli IGT Val di Magra e Costiera Ligure di Levante sono caratterizzati anche da puri vitigni autoctoni: pensiamo alla Durella, alla Pòllera, al Vermentino Nero, ma pensiamo soprattutto alla Vernaccia, originaria delle Cinque Terre, i cui vitigni soltanto in epoca umanistica furono introdotti dai mercanti in Toscana. Si tratta dell’unico vino nominato da Dante in tutta la sua enorme produzione letteraria (Pur XXIV 23-24) e che abbiamo dimostrato essere niente meno che il divino Sciacchetrà!

Iniziando con i piatti di Terra, ecco la Lunigiana profonda nei tipicissimi Panigacci: realizzati nei testi di terracotta, essi sono una realtà addirittura preistorica sopravvissuta fino ai giorni nostri. Da gustarsi normalmente con stracchino e salumi, se bolliti sono ottimi conditi con olio e formaggio, pesto alla genovese o ragù di funghi porcini. Se invece quella stessa semplicissima pastella di farina acqua e sale viene cotta nei testi di ghisa, ecco i magici Testaroli, una validissima alternativa alla solita pasta secca da condirsi sempre con olio e formaggio, pesto alla genovese o ragù di funghi porcini.

Per restare nella Lunigiana profonda, ecco che tra il forno e l’orto si presenta il trionfo delle Torte di verdura, veri capolavori di sapori ancora genuini. Quelle della tradizione sono senza riso, senza uova, con poco formaggio a fare da collante: verdura quasi allo stato puro passata al forno. Ricercatissima la Torta d’erbi, con le erbe spontanee dei campiFrequente anche la Torta di patate e porri.

è nata lunigiana gourmet mesciua di mare

 

Lunigiana Gourmet: i sapori dall’Appennino alla costa

 

Ma nel regno della sapienza contadina a farla da padroni sono senz’altro i Ravioli al ragù, rigorosamente caserecci, dunque fatti a mano, preziosissimi anche nelle varianti dei Tordelli e dei Tordei.

Assolutamente imperdibili, sempre se caserecce, sono pure le Tagliatelle al fungo porcino, il principe dei nostri boschi, e le Tagliatelle al tartufo nero di Lunigiana. Il Fungo fritto rappresenta una preziosa rarità.

Per i piatti di carne è assolutamente da non perdere l’Agnello di Zeri al forno, cotto ancora nei testi di ghisa, sempre accompagnato da buone patate, magari novelle. Importante, in tutto il territorio lunigianese, è la Tagliata di manzo, meglio se con tagli della Val di Vara, regno del biologico.

Passando dall’interno della Lunigiana alla Costa, quindi al menù marinaro, il vero trionfo sono sicuramente i Frutti di mare, cioè Muscoli, Ostriche e Vongole. Vanno a far parte di questa categoria di leccornie i piccoli del polipo e del totano, cioè i Moscardini e i Totanetti.

Con questi ingredienti si presentano in gran parata sia le Crudité che le Insalate di mare. Imperdibili sono pure i Muscoli ripieni, i Muscoli alla marinara e il Polpo in guazzetto. Naturalmente, i molluschi la fanno da padroni anche nei primi piatti, dove gli Spaghetti allo scoglio, il Riso ai frutti di mare e gli Spaghetti alle vongole sono i piatti più gettonati. Da ricercare i pregiatissimi Tagliolini all’Astice

Per gli amanti del pesce, invece, il Branzino al forno rappresenta la portata imperiale, ma è la Frittura mista, con il pescato di paranza, le acciughe e i totani, ad andare per la maggiore. Non troppo comune, ma raffinata, è Zuppa di pesce.

Per finire, anche i dolci hanno qui un loro perché: ci sono gli Amor, la Spongata, la Torta di riso e il Castagnaccio.

Insomma, ce n’è davvero per tutti i gusti.

Buon appetito e viva la Lunigiana!

è nata lunigiana gourmet amor

Condividilo con i tuoi amici!

Clienti correlati

Condividilo con i tuoi amici!

Potrebbero interessarti anche

Il pesce nel Levante Ligure

Il pesce nel Levante Ligure

La Liguria di Levante e i Liguri, in generale, sono noti per lo sviluppo di una cultura del saper mangiare bene, e sano, tra le più riuscite del nostro Paese. Ed anche tra le più antiche. Lo status ligure si deve al fatto che la natura, per quanto sia avara – visti gli impervi scalini tra gli orti e certi anfratti ventosi – abbia riconosciuto all’uomo, qui, la possibilità di ammansirla, grazie a un lavoro di coltivazione, raccolta e urbanistica unici e, forse, ormai rari.

leggi tutto
Mare&Mosto: Le Vigne Sospese

Mare&Mosto: Le Vigne Sospese

Domenica 19 Maggio Italia Per Voi ha preso parte a “Mare&Mosto – Le Vigne Sospese” , tenutosi nella splendida cornice di Sestri Levante (GE), presso l’ex Convento dell’Annunziata, un convento storico affacciato sulla suggestiva Baia del Silenzio. L’evento nasce dalla collaborazione tra Ais Liguria, il Comune di Sestri Levante e Regione Liguria ed è giunto quest’anno alla sua nona edizione.

leggi tutto
Il pesce nel Levante Ligure

Il pesce nel Levante Ligure

La Liguria di Levante e i Liguri, in generale, sono noti per lo sviluppo di una cultura del saper mangiare bene, e sano, tra le più riuscite del nostro Paese. Ed anche tra le più antiche. Lo status ligure si deve al fatto che la natura, per quanto sia avara – visti gli impervi scalini tra gli orti e certi anfratti ventosi – abbia riconosciuto all’uomo, qui, la possibilità di ammansirla, grazie a un lavoro di coltivazione, raccolta e urbanistica unici e, forse, ormai rari.

leggi tutto

Cogli l’occasione di restare aggiornato
sulle nostre news!​

Iscriviti gratuitamente alla nostra newsletter! Esclusivamente per te, la rivista digitale, gli articoli aggiornati, i nostri migliori consigli e tante anticipazioni.