fbpx
loader image

Bonus 110%


Ecobonus, Sismabonus, Efficientamento Energetico e Adeguamento Sismico

Ne avrete letto o sentito di sicuro in TV, sul luogo di lavoro o nel negozio sotto casa: in molti parlano del “bonus 110%” per ristrutturare casa, cerchiamo insieme di capire cos’è.

Per molti sembra essere utile per “fare tutto”, ad esempio: ristrutturare completamente e gratis l’immobile in affitto o di proprietà; per altri non sembrerebbe avere alcuna utilità,  perché pensano che “non ci sono i soldi” o perché “ci sono troppi vincoli”.

Come sempre la verità sta nel mezzo e, nella consuetudine di fornire sempre la migliore consulenza alla clientela della mia Agenzia Immobiliare, mi sono documentata per voi, anche  confrontandomi con i preparati tecnici che mi supportano quotidianamente nell’attività. Ritengo che tale iniziativa potrà avere un notevolmente positivo impatto economico sul nostro Paese, ma, soprattutto, potrà consentire a molti, siano essi venditori, acquirenti o chi al momento non abbia interessi di acquisto o vendita immobiliare, quali proprietari o utilizzatori di immobili, di riqualificare la propria abitazione tramite l’efficientamento energetico e/o l’adeguamento sismico.

Molto interessante è che le opere di efficientamento energetico offriranno notevoli risparmi economici futuri, sulle spese di riscaldamento e le richieste energetiche delle abitazioni. Esse potranno riguardare l’isolamento termico delle superfici definite “opache” verticali e orizzontali dell’edificio che interessano l’involucro dell’abitazione (i muri),  la sostituzione degli impianti di climatizzazione invernale ed eventuali altre opere, quali l’installazione di pannelli solari, fotovoltaici, sistemi di accumulo, sostituzione degli infissi, etc.

Ritengo inoltre non meno importante la possibilità offerta di adeguare ad un minore rischio sismico quelle case ed edifici che, in caso di terremoto, si prestino al rischio di danni e gravi lesioni alla loro struttura, con conseguenze, anche economiche, altrettanto gravi per i proprietari, rischi mitigati eseguendo quelle opere date dalle recenti tecnologie e previste nel Sisma bonus.

La (quasi) novità degli ecobonus e sismabonus (bonus 110%) è la possibilità di cessione del credito d’imposta e credo in effetti che, se tutte le parti economiche coinvolte collaboreranno, sarà uno dei suoi punti di forza. E’ indubbio che il vantaggio maggiore lo trarrà chi avrà la capacità economica di anticipare i costi delle opere e delle spese relative alle consulenze necessarie per il corretto approccio all’utilizzo del bonus, uniti alla capienza fiscale per poterli detrarre dai propri redditi in 5 anni.

Tuttavia, la possibilità di cessione del credito d’imposta, consentirà anche a molti di coloro che non saranno in grado di pagare per intero opere e pratiche, o che non hanno la capienza fiscale sufficiente per detrarne il costo in 5 anni, di eseguire  le importanti opere di cui abbiamo parlato, aumentando notevolmente il comfort e la sicurezza della propria abitazione e, perché no, il suo valore in caso di vendita o di locazione.

In questo momento solo pochi grandi Istituti Bancari ed Aziende hanno già dato indicazioni sulle condizioni economiche e tecniche con cui potrebbero effettuare l’operazione di “acquisto del credito d’imposta”, ma, a breve, è prevedibile che molti altri Istituti ed Aziende  adeguino la loro offerta.

Sono  a vostra disposizione per chi sia interessato ad avvalersi dell’attività di mediazione della mia Agenzia Immobiliare per compravendite e locazioni e, insieme ai nostri partner tecnici, certificatori ed operatori edili, per un approfondimento sul tema bonus 110%.

di Enza Bertella –  Agenzia Immobiliare Riviera

Vuoi maggiori informazioni?

Privacy Policy

4 + 9 =